NOTIZIE DELL'ULTIMORA

Quando questo giornalino era stato già preparato per essere spedito, un nuovo fatto si è verificato il 10 Maggio e si è poi concluso il giorno dopo: presso la sede senese del Circolo Sing Sing è stato eseguito un pignoramento di TUTTI i beni materiali, e per questo motivo il giornalino che troverete nella busta è stato spedito con ritardo e tratta temi un po' diversi da quelli che avrebbe potuto trattare se fosse stato realizzato dopo la data del fattaccio.

Inoltre, gli indirizzi a cui è stato spedito possono essere un po' inesatti o arretrati visto che gli archivi informatici con i dati più corretti degli associari SONO STATI ANCH'ESSI SEQUESTRATI assieme a tutto il resto nonostante che io abbia più volte protestato e cercato di impedirlo, le mie proteste comunque sono state parzialmente verbalizzate e inoltre sono avvenute di fronte a due praticanti avvocati del foro senese che potranno confermare il mio tentativo disperato di difendere la vostra privacy, ma mi è stato sempre ripetuto che io ( il rappresentante legale protempore del pignorato Circolo) non ho alcuna responsabilità in tal senso e invece le eventuali violazioni saranno successivamente oggetto di nostra ferma denuncia di fronte alle autorità competenti affinchè chiarezza sia fatta.

Tutti si chiederanno a questo punto come e perchè questo sia potuto avvenire e adesso tenterò con la mia solita improvvisata semplificazione di riassumere la vicenda in modo comprensibile a chi non l'avesse ancora mai ascoltata.

Il Circolo Sing Sing esiste da oltre 12 anni e in tutto questo tempo ha passato una lunga e complessa trafila di “ analisi processuali” del suo comportamento e della sua attività.

Fin dai primi anni si sono verificati diversi interventi della magistratura inquirente che attraverso indagini, sequestri e successivi processi ha cercato di appurare e comprendere nell'intersse di tutti, se l'attività che stavamo svolgendo fosse penalmente rilevante, cioè se coloro che gestiscono la associazione e quindi principalmente il presidente, stava commettendo qualche reato. Questo importante e fondamentale quesito si è protratto per tanti anni a cavallo di diversi processi ma alla fine di tutta questa “tiritera” nelle aule di giustizia di primo secondo e anche di terzo grado, i nostri avversari si sono ritrovati con delle vere e proprie “briciole di condanna” che fra l'altro si riferivano essenzialmente a fatti antecedenti la associazione stessa, e mi riferisco ai tempi in cui ero imprenditore e non amministratore di un “ privato collettivo “ quale ora sono come presidente del circolo culturale Sing Sing.

Insomma, dopo anni ed anni di processi ed innumerevoli indagini l'ultima sentenza penale, quella più recente del 2003 che ci ha COMPLETAMENTE ASSOLTI da ogni accusa penale e sul cui finale si legge: ...” pertanto trattasi solo di associazione culturale che usufruisce di queste quote volontarie per mantenersi in vita e migliorarsi, come accade ad una parrocchia o ad un partito politico che vivono e progrediscono grazie soprattutto ai contributi volontari dei propri associati “.

Successivamente a questa sentenza, anche la Commissione Tributaria regionale di Firenze ci ha riconosciuti NON COLPEVOLI per le accuse di evasione fiscale mosse contro di noi in passato.

Il pignoramento avvenuto è invece collegato all'esito negativo della causa civile nata nel 2000 e promossa dalle Majors assieme a 11 famosi cantanti americani fra cui ( ci sarebbero, ma ne dubito ) Madonna, Lou Reed, Clapton, Springsteen, Manzarek ( The Doors ) e altri.

Io sono stato addirittura a New York recentemente a ricercare gli originali delle procure di questi signori ma non le ho trovate presso l'ufficio dove dovevano essere ed inoltre ho incaricato dei legali americani per fare delle ricerche presso i notai, che per ora non ci hanno dato purtroppo né la conferma né la smentita chiara e definitiva su questi temi e vorrei TANTO domandarlo ai cantanti, diretti interessati se cel'hanno davvero con noi oppure è una questione di strategia processuale che torna comoda agli avvocati e basta.

Ma a parte il fortissimo dubbio sulle procure dei grandi artisti ( un OTTIMO avvocato italiano ci ha pure “certificato” un suo parere dove le considera CERTAMENTE NON VALIDE IN ITALIA ) il problema del processo è stato principalmente il ruolo dei testimoni.

Un processo è come una partita di calcio ed il Giudice è come l'arbitro: controlla che vengano rispettate le regole e alla fine, inparzialmente, concede la vittoria a chi ha giocato meglio.

Nella nostra partita avevo portato una squadra di undici giocatori ( testimoni ) tanti quanti erano gli artisti di fama internazionale che si dicevano in causa con noi.

La squadra avversaria invece aveva schierato SOLTANTO un unico testimone: tal Cristiano Cori che precedentemente al processo venne a fare una sorta di “ indagine segreta” commissionata dallo studio legale dove faceva praticantato e dove sarebbe stato successivamente a questa missione ( ben svolta), assunto ed accolto nell'organico degli avvocati con tanto di foto sorridente ed occhi ritoccati dal grafico nel loro sito web : www.trevisancuonzo.com


Lo studio legale che lo incaricò usò immediatamente la sua “ denuncia “ che descriveva il Circolo che aveva visitato per un solo giorno, e sulla base di questa esposizione il Tribunale di Siena concesse il sequestro “ inaudita altera parte “ di 10.000 CD che avvenne nell'anno 2000.

In seguito lo stesso Cori venne UTILIZZATO quindi come UNICO testimone dell'accusa ( non ebbero il coraggio di chiamare un solo senese a confermare la tesi del milanese) ed interrogato dal suo stesso collega, prestò deposizione di fronte al giudice ( arbitro ) confermando le brutte cose che diceva di aver visto da noi, nell'arco di quella mattinata o serata che fosse.

Sebbene i nostri undici giocatori si fossero presentati puntuali in Tribunale, per testimoniare in base alla loro frequentazione del circolo che durava da anni ed anni, il Giudice ritenne sufficiente ascoltarne soltanto quattro ( ma in una data successiva, mandando quel giorno tutti a casa ) e alla fine del processo, al momento di scrivere la sentenza ha ritenuto di dire che le testimonianze degli iscritti al Circolo erano tutte senza valore perché prodotte da gente “ interessata “ ( essendo soci ) mentre ha preso in piena e totale considerazione le dichiarazioni del Cori, costruendoci sopra la condanna che ci ha causato il pignoramento, anche se Cori, come ripeto, era ed è a tutt'oggi http://www.trevisancuonzo.com/lawyer06_ita.php?p_id=21&p_area_id=4    avvocato presso lo studio che conduceva la causa civile contro di noi, e la cosa dovrebbe essere secondo me di interesse all'Ordine degli Avvocati di Milano in base alla mia lettura del loro codice deontologico che vi invito anche voi a leggere presso www.culturale.it dove ne troverete il testo

Abbiamo quindi tentato di far notare alla Corte di Appello di Firenze che “ l'arbitro “ senese sembrava aver commesso qualche evidente errore di valutazione ( assieme ad altri che adesso non ho modo di raccontare ) ma anche Firenze ci ha risposto che dovremo pazientare il tempo necessario per discuterne in secondo grado di giudizio che come noto è di diritto per tutti.

In questa situazione a loro favorevole, non hanno fatto altro che tentare di farci fuori economicamente ( privandoci dei mezzi di sussistenza ) prima che si possa tornare a discutere se veramente Lou Reed è arrabbiato con noi o se davvero stiamo causando un danno alle vendite dei CD di Madonna ( e se anche fosse in quale misura? un milione di euro non vi pare un po' troppo ?).

A questo punto sono costretto a chiedervi tutta la vostra solidarietà per consentirci di rialzare la testa in tempi brevi e riaffermare la vera Giustizia che sembra essere più uguale per quelli che hanno i mezzi economici per farsi valere mentre noi, anche se numericamente consistenti stiamo vivendo una crisi economica TOTALE.

Vi chiedo quindi di cercare fra le cose che non usate più qualche vecchio CD, DVD e CD ROM e se avete anche un PC in soffitta, un monitor, uno scanner etc etc PORTATECELI visto che la IVG ci ha completamente sottratto ogni attrezzatura da ufficio oltre che tutti i supporti audio ed informatici.

Dopo la Assemblea che troverete sul giornalino verrete informati sugli sviluppi fondamentali mentre nel frattempo consultate periodicamente il nostro sito www.singsing.org

Non dimenticate di fare attenzione a tutte le mediateche riportate sul giornalino e se avete difficoltà a leggere provate a googlare: prestito + cd + biblioteca e scoprirete che sono ormai diffusissime le strutture pubbliche che concedono in uso ai cittadini i CD come abbiamo fatto noi per anni, il nostro unico peccato è stato quello di averlo fatto TROPPO BENE.

Grazie

Il vostro presidente Fabio Del Toro