< home
 Il Confessions Tour di Madonna, allo Stadio Olimpico di Roma, è una delle maggiori produzioni mai realizzate. Secondo i promoter, è costato oltre 4 milioni di euro. ( .....UNO GLIENE DOBBIAMO DARE NOI ???  )
Ecco alcuni numeri del tour:
- 70.000 i biglietti venduti allo Stadio Olimpico
- 400 gli abiti. A realizzarli Jean Paul Gaultier, che è tornato a vestire Madonna 16 anni dopo il Blond Ambition Tour.
- Ci saranno 15 linee di potenza da 400 ampere, e 4.500 chilowatt totali di consumo, l'equivalente dell'alimentazione elettrica di 1.500 appartamenti, per accendere le mille luci e gli schermi che trasmettono immagini senza sosta
- La produzione avrà a disposizione 80 linee telefoniche e 130 computer, che lavoreranno in Internet contemporaneamente.
- 200 tonnellate di equipaggiamento
- 86 tir per trasportare il materiale
- 27 persone sul palco, compresa Madonna, i 22 ballerini e la band
- Otto paia di scarpe e stivali (la maggior parte di Yves Saint Laurent) e sette costumi cambiati ogni sera dalla cantante
- Tre acconciature
- 4.000 cristalli Swarovsky per decorare il crocifisso sul quale Madonna canta 'Live to Tell'
- Una collana disegnata da Chopard
- Per il camerino Madonna ha richiesto candele al profumo di rosa, rose bianche, bottiglie di acqua Kabbalah, una mini spa e una tazza del water nuova ogni sera, che poi verrà distrutta per evitare che finisca all'asta su EBay
- 16 anni di assenza da Roma
- 5 anni di assenza dall'Italia
- Il Confessions Tour è partito da Los Angeles a maggio. Un tour con 34 date negli Usa, 20 in Europa (a Roma l'unica italiana) e 2 in Giappone
- 48: sono gli anni che Madonna compirà il 16 agosto. Li festeggerà in concerto, sul palco della Wembley Arena di Londra.


   


Cronaca di un volantinaggio
Il 6 Agosto 2006 fuori lo stadio dove i FUN di Madonna aspettano di entrare, hanno ricevuto
questi 3 volantini
VOLANTINO1
VOLANTINO2
VIGNETTA

Abbiamo distribuito anche il Comunicato allegato al giornalino


( clicca sulle 2 immagini per ingrandire )

poster per madonna         poster per madonna



Articoli pubblicati sui giornali locali di Siena

  Comunicato Stampa del "Meetup Di Beppe Grillo ( senese ) "
Articoli nel 2006 apparsi su " il Corriere di Siena "
Articoli nel 2006 apparsi su " il Cittadino Oggi "
Articoli nel 2006 apparsi su " La Nazione"



Nota bene: questi 4 signori NON SIAMO NOI!

Santa Subito

OMR0000 4 CRO TXT Omniroma-CONCERTO MADONNA, L'ATTESA DEI FAN ALL'OLIMPICO (OMNIROMA) Roma, 06 ago - Tutti pazzi per il cappello da cowboy: un must tra i fan di Madonna davanti allo stadio Olimpico. È questo, infatti, uno dei gadget più gettonati, in perfetto Madonna style, tra le bancarelle allestite nei pressi dello stadio Olimpico. C'è chi lo compra nero, chi invece con le stelle e strisce della bandiera degli Stati Uniti. «Spero che lo indosserà mentre canterà 'Tell mè', dice Tina, 35 anni, di Monza, venuta a Roma per il concerto insieme a Linda, 20enne appassionata della popstar americana. C'è chi invece del cappello chiede la maglietta e la fascia per i capelli. Ovviamente con la scritta «Madonna» rosa brillante in bella vista. Davanti all'ingresso dello Stadio, hanno trascorso la notte in tanti dando vita a un vero e proprio accampamento. Secondo i funzionari della Municipale in servizio all'Olimpico, si tratta di oltre 10.000 persone, molte delle quali già in coda per entrare. Molti raccontano con soddisfazione di aver ammirato le stelle con un asciugamano da mare e una bottiglia di birra. Si aspetta, nelle prossime ore, il resto del popolo di Madonna. Intanto, anche le piccole strisce di prato davanti alla Farnesina sono state prese d'assalto dai fan di Madonna. (SEGUE). gmv 061621 ago 06

OMR0000 4 CRO TXT Omniroma-CONCERTO MADONNA, L'ATTESA DEI FAN ALL'OLIMPICO -2- (OMNIROMA) Roma, 06 ago - (SEGUE). Intanto, continua la richiesta di biglietti per il concerto di stasera. E anche i controlli delle forze dell'ordine che rendono difficile il «lavoro» dei bagarini. Tutto questo, mentre minacciose si avvicinano le nuvole. E i venditori ambulanti si adeguano: accanto ai cappelli da cowboy sulle bancarelle compaiono gli impermeabili di plastica da indossare in caso di temporale. Nel frattempo, nell'attesa, non si può non parlar di Madonna e di come sarà il suo concerto. «Deve far parlare, si deve mettere in croce. Come dice sempre lei, 'basta che se ne parli'. Ecco, questo deve fare: far parlare di lei», così Cristina, romana, parla davanti al Foro Italico riferendosi alle polemiche dei giorni scorsi sulla crocifissione. «Spero canti l'inno italiano - dice Giulio, 27 anni - o che si metta a dire in italiano 'Campioni del mondo'». Nell'attesa davanti l'Olimpico non c'è solo chi stravede per la cantante dalle origini italiane. C'è anche chi, con Madonna, ha in piedi una causa giudiziaria e promette battaglia alla popstar a suon di carte bollate. Si tratta di un circolo senese che da tempo ha aperto una mediateca e che sarebbe stato chiamato in giudizio dalla popstar: «Madonna Ciccone - racconta Fabio del Toro, della mediateca 'Sing Sing' di Siena - ha firmato una procura contro di noi, chiamandoci in giudizio, perchè si riterrebbe danneggiata dalla nostra mediateca, che colleziona opere multimediali e le dà agli iscritti. Siamo sicuri che Madonna non sappia bene quanto accade qui in Italia. Lei è a favore dello sviluppo della musica. Distribuiamo qui 15.000 volantini per raccontare quanto ci sta succedendo». Intanto tra lo Stadio Olimpico e la Farnesina, l'Ares 118 ha allestito un posto medico avanzato. Fino al primo pomeriggio, ad aver usufruito della tenda sanitaria sono state circa una trentina di persone, specie per stanchezza e colpi di calore. gmv 061639 ago 06

Autore :  Giampiero Valenza
agenzia OMNIROMA





Articolo del Corriere di Siena sul volantinaggioArticolo del Corriere di Siena sul volantinaggio



Madonna SMETTI 11 agosto 2006




modifiche al Codice Deontologico Forense: adesso l'avvocato che
lavora in uno studio può fare il testimone nel processo CONTRO...
e vincere la causa..( primo caso in Italia ? ):

Abbiamo comunque sottoposto il quesito all'ordine degli Avvocati di Milano



 

torna all'inizio